1998 _ disegna per GAM, ancora studente universitario, l’armadio ISE e lo stand aziendale per la fiera del mobile di Torino.
2000 _ laurea in architettura alla FAF, facoltà architettura ferrara, e dopo aver viaggiato a New York e in Thailandia collabora per un anno con l’ufficio lavori pubblici del comune di Montecchio Emilia, dove progetta l’ampliamento della scuola materna (realizzato).
2001 _ entra nell’ufficio tecnico di GAM con il ruolo di referente aziendale per gli studi esterni (architetti, designer, fotografi, grafici) dove per cinque anni gestisce tutte le fasi dei nuovi prodotti: dalla prototipazione iniziale al prodotto finito, passando poi ai set fotografici, al catalogo e infine sul mercato, progettando gli allestimenti fieristici.
2003 _ fotografo autodidatta estende le conoscenze al video con un master in montaggio video e authoring Dvd allo IED (istituto europeo di design) di Milano.
2004 _ progetta e realizza per la rete distributiva GAM dodici corner (spazi dedicati ai prodotti aziendali all’interno dei negozi dei rivenditori).
2005 _ dopo l’abilitazione all’esercizio della professione inaugura lo studio e progetta la riconversione di un’area industriale dismessa in quartiere residenziale, dirigendo il cantiere di bonifica e demolizione.
2007 _ dirige il Workshop WEG (workshop ex gam) coinvolgendo gli studenti della facoltà di architettura di Parma Laura Musetti, Giulia Corvi e Marcello Pagani. Entra nel collettivo artistico Martinefabrik realizzando le riprese video e il montaggio de “Il flauto magico”, opera realizzata per I Teatri di Reggio Emilia e presentata alla notte bianca. Sempre con Martinenfabrik partecipa al REC (reggio emiia contemporanea) realizzando per Icarus Ensemble i video per lo spettacolo/concerto “Prove di volo”.
2008 _ partecipa a tre opere di Martinenfabrik: “Talpology” realizzata per i I Teatri di Reggio Emilia e presentata in anteprima alla notte bianca; “The dark side of the moon” presentata al REC nello spettacolo/concerto di Icarus Ensemble e infine Migration per la cooperativa Eden.
2009 _ design armadi Flish e Life per GAM&GAM e Regio e Nove per Mobilac. Creazione nuovo layout espositivo stand gam&gam e mobilac. Stand gam&gam alla fiera del levante a Bari e alla fiera Moa Casa a Roma. Con Martinenfabrik partecipa alla edizione REC+RED dei Teatri di Reggio Emilia con il video Cenere.
2010 _ design armadio MH10 per gam&gam. Nove corner aziendali per gam&gam. Stand gam&gam alla doppia fiera Moa casa a Roma, alla fiera della Casa a Napoli e alla fiera del Levante a Bari. Dirige il workshop NGP10 (new GAM products 2010) con i designer Dorota Pakula vel Rutka, Gosia Lipinska e Ola Mirecka. Coordina la collezione porte Caleidos per gam&gam e Antologia per Mobilac. 
2011 _ design armadio Beat per gam&gam. Stand gam&gam alla fiera Tutto Sposi a Napoli, Expocasa a Torino, Casaidea a Roma, del Levante a Bari e Moa Casa a Roma. Stand per Mobilac alla fiera Casaidea a Roma. Riprese video per il video musicale Ahab del gruppo Mauve.
2012 _ design armadi Lord e Area per Mobilac. Stand gam&gam alla fiera Moa Casa a Roma. Coordina la collezione contenitori Alfa2 per gam&gam e Poema per Mobilac. Viaggia per due volte in Africa per i progetti fotografici Marocco città imperiali e Wild Ethiopia.
2013 _ stand gam&gam alla fiera Casaidea a Roma. 
2014 _ stand gam&gam alla fiera Casa Idea e Moa Casa a Roma. Viaggia in medio oriente per il progetto fotografico Old Jordan.
2015 _ stand gam&gam alla fiera Casaidea a Roma.

STEFANO GIUFFREDI

Architect - Designer

BIOGRAFIA COMPLETA

Background

Sono nato in Emilia, nel punto in cui la Motor Valley (Ferrari, Lamborghini, Maserati, Pagani, Dallara, Toro Rosso, Ducati) e la Food Valley (Prosciutto di Parma,  Parmigiano-Reggiano, Barilla) si uniscono. Cresciuto in una famiglia di imprenditori nel campo degli arredi per interno in legno, rappresento la terza generazione di un percorso iniziato nel 1953 da mio nonno Armando.Atelier d'arte contemporanea e falegnamerie industriali hanno rappresentato fin da bambino il contesto formativo che ha contribuito alla definizione del tratto distintivo dei miei progetti: un mix di creatività e tecnica.


2000 - 2004 > gli anni della formazione


 A 24 anni, ancora studente universitario, realizzo il mio primo prodotto industriale: ISE. Due anni dopo, nel 2000, mi laureo in Architettura. Lo stesso anno entro in ufficio tecnico GAM dove affianco Ingegneri e Falegnami nella scoperta di un materiale incredibile: il legno.  Ho modo di osservare, sia in sede produttiva GAM che presso i loro studi a Genova e Milano, il processo creativo degli architetti Leone & Mazzari (Archifax), Daniele Lo Scalzo Moscheri  e i fotografi Pesarini& Michetti, diventandone dopo due anni il referente interno in GAM per la prototipazione dei nuovi prodotti, campagne ADV e nuovi cataloghi. A conclusione di questa prima fase di intensi studi, la libera professione dal 2004.


2005 - 2009 > gli anni del mercato


GAM acquisisce un marchio storico, Mobilac e apre una nuova sede produttiva dove mi trasferisco con nuovo ruolo: tecnico commerciale. Analizzo tutte le richieste di personalizzazione su misura, individuo la miglior soluzione, elaboro i disegni esecutivi per la produzione, verifico il corretto inserimento dell’ordine. Migliaia di volte: il prodotto non ha più segreti. In Germania, presso la ditta Homag, ottengo un diploma di tecnico CAD/CAM che mi permette di conoscere la logica di funzionamento e la programmazione di quella che diventerà un’attrezzatura fondamentale come designer di prodotto: il pantografo a 3 assi.


2010 - 2015 > gli anni della sperimentazione


Apro il mio studio di Architettura e Design e divento il responsabile ricerca e sviluppo dei marchi GAM&GAM e Mobilac. Fase ad alto tasso creativo, realizzo 9 modelli, 17 stand fieristici (tra Roma, Bari, Napoli e Torino), 21 shop in shop, 2 collezioni ex novo (porte e contenitori). Capo team di quattro Architetti, in cinque anni ho avuto modo di coordinare e progettare a fianco di diciannove menti creative diversissime, sia italiane che estere. Nella primavera 2015 mando in stampa il catalogo ’62 (istituzionale GAM&GAM). Ho progettato l’architettura delle ville, il design degli interni, i prodotti di arredo e la grafica del catalogo: il coronamento perfetto di tutto il mio lavoro in GAM.


2016- 2017 > gli anni verdi


Dopo aver passato un mese sopra al circolo polare artico, attraversando a piedi fino all’Oceano Atlantico, da Est a Ovest un terzo della Svezia e tutta la Norvegia, rientro in Italia, congelo lo studio e vado in agricoltura: viticoltore per la stagione 2016 e 2017.


2018 - oggi > un nuovo inizio


Vado a vivere in mezzo a un bosco di castagni, all'interno del Parco dei 100 laghi  (PR). Luogo perfetto per iniziare un percorso di ricerca in ambito Fashion che porta,  nel Luglio '19, alla fondazione di Dress-Natural s.r.l., start-up innovativa in ambito di moda sostenibile (assieme alla socia Deda).  Ispirato dagli stessi  stimoli che mi hanno spinto a viaggiare, zaino in spalla e macchina fotografica in mano, in ventidue nazioni sparse in quattro continenti, trasferisco nel campo della moda un nuovo punto di vista.

Tel: +39 328 8168311

E-mail: info@stefanogiuffredi.com

Tutti i diritti riservati

© 1998 -2020  Stefano Giuffredi